Recenti studi sottolineano il fatto che il rapporto tra bambino e animale spesso implica alcuni processi inconsci che favoriscono il naturale sviluppo psicofisico del bambino.

L’idea di introdurre la Pet Education, attraverso una piccola fattoria posta nel giardino dell’asilo Pachino, nasce dalla convinzione che il rapporto bambino-animale possa apportare benefici alla crescita e allo sviluppo affettivo relazionale del bambino.

 

E’ una metodologia che cerca di mettere il bambino in condizione di prendersi cura degli animali migliorando sé stessi e costruendo una forte concezione dell’altro. Favorisce l’autostima, le capacità sensoriali e motorie e facilita la comunicazione verbale e non verbale.

Inizialmente si cerca di creare uno spazio sia fisico che emotivo che permetta al bambino di avvicinarsi all’animale.

Una volta instaurata una prima relazione si passa a condividere alcuni aspetti che riguardano la quotidianità: come e cosa mangia l’animale, come cammina, come si cura…infine si passa a dei piccoli giochi che permettono di conoscere gli aspetti caratteriali ed emotivi.

Il bambino che vive questa esperienza ha la possibilità di avvicinarsi e costruire un rapporto con l’animale che si pone su dei “canali relazionali” diversi da quelli che è abituato ad utilizzare e che permettono di mettere in gioco le emozioni più intime e vere di ciascuno.

Il lavoro svolto in gruppo verso un comune obiettivo, inoltre, permette di migliorare il senso di appartenenza e di cooperazione, anche per chi ha più difficoltà ad interagire. Grazie alla Pet Education i bambini apprendono l’arte della pazienza, il lento processo di apprendimento di ciò che è nuovo, l’attenzione e l’altruismo.

In questo progetto i bambini potranno essere parte attiva accudendo galline, conigli, caprette, criceti e pesciolini, dando da mangiare, da bere e pulendo le loro gabbiette.

Avranno modo di osservare le caratteristiche degli animali, stabilendo un contatto visivo, seguendo l’animale in movimento, fisico, accarezzandolo ed emotivo, instaurando una relazione affettiva.