Il progetto

Pachino intende offrire con il progetto Asilo nell'orto, una soluzione concreta per le famiglie che cercano un progetto di educazione all'aria aperta rivolto ai bambini dai 3 mesi ai 6 anni. Questo polo unico per l’infanzia 0-6 si propone di rispondere ai bisogni dei bambini attraverso un approccio esperienziale, L’approccio scelto è quello dello “scopro-conosco-imparo” o “imparo facendo”.

 

Le diverse esperienze all'aria aperta stimolano la curiosità, l’immaginazione, l’autonomia e la creatività. I bimbi scoprono la magia della crescita, il “prendersi cura” dell’orto e degli animali entra così a far parte della sensibilità di ciascun bambino e diventa un piccolo pezzetto significativo per la sua crescita e maturazione. Un’altra peculiarità del nostro progetto è l’utilizzo di materiali naturali che vengono preferiti agli oggetti preconfezionati di cui è piena la quotidianità dei nostri figli.

 

E così sassi, pigne, foglie e pezzetti di legno sostituiscono giocattoli con l’intento principale di stimolare le facoltà immaginative dei bimbi che ben presto si accorgono che un trenino è un trenino e basta mentre un pezzetto di legno può diventare un trenino, un filo d'erba o una bacchetta magica rispondendo al loro bisogno fondamentale di agire sulla realtà costruendola e inventandola a proprio piacimento. Punto cardine del nostro asilo è l’Outdoor Education che si configura con un approccio sensoriale-esperienziale mirato allo sviluppo della persona e al suo apprendimento, all'interno di un contesto di relazioni che caratterizzano la sua vita sociale.

 

L’ambiente esterno, “outdoor”, assume la valenza di un contesto educante che, oltre ad essere un luogo in cui si apprende, offre l’opportunità di rafforzare il senso di rispetto per l’ambiente naturale e consente di esprimere e potenziare le competenze emotivo affettive, sociali, espressive, creative e senso-motorie.

 

Come sostiene il pedagogista Farné “a livello internazionale ci si riferisce a una vasta area di pratiche educative il cui comune denominatore è la valorizzazione dell’ambiente esterno nelle sue diverse configurazioni, assunto come ambiente educativo”.

 In pratica, questo orientamento "pone semplicemente l’accento su un punto di vista, o meglio, su un orientamento pedagogico: quello di valorizzare al massimo le opportunità dello star fuori (outdoor) e del concepire l’ambiente esterno in sé come luogo di formazione" (Farné, 2014).